Hellknights - Order of the Godclaw

HELLKNIGHTS
("Cavalieri Infernali")

I Cavalieri Infernali sono un ordine cavalleresco molto peculiare. Poco interessati agli aspetti più classici del codice di un paladino come la bontà e la carità, hanno come fondamento del loro agire il desiderio di diffondere e mantenere l'ordine ad ogni costo.  Questa applicazione ferrea del concetto di ordine fa si che non si cruccino di questioni morali o di metodo, ma si concentrino solo sul risultato. Se i popoli non sono in grado di obbedire alla legge per senso di civiltà e diritto, i Cavalieri Infernali provvedono a instillare nel loro cuore il bisogno di leggi certe e certa applicazione tramite l'obbedienza coatta e la paura.

ORDER OF THE GODCLAW
("Ordine del Divino Artiglio")

Questo ordine di Cavalieri Infernali è molto particolare, poiché a differenza degli altri ha un marcato approccio religioso alla sua missione. I cavalieri esaltano le virtù di cinque diverse divinità legali (Abadar, Asmodeus, Iomedae, Irori e Torag, definiti collettivamente il Divino Artiglio), integrando tra loro alcuni elementi scelti del dogma di ciascuno di essi; formano così un codice etico di stampo militante che da molti religiosi delle diverse fedi implicate è visto come eretico. Esso esalta la lotta senza sosta al disordine, tanto interiore che sociale, e l'applicazione con zelo religioso dei principi del loro credo nelle terre selvagge e contro le creature del caos. Piuttosto però che scagliarsi contro le religioni più note, l'Ordine si batte in prima linea nelle crociate legaliste (come la guerra in Molthune o la difesa del Mendev) o contro le forze del caos che si annidano in ogni terra dell'Avistan.

STORIA L'Ordine del Divino Artiglio venne formato da Seldinin Choaz, paladino del defunto dio Aroden e cavaliere infernale dell'Ordine della Pira. Circa 20 anni dopo la morte del suo dio, Choaz ancora soffriva per la perdita. Quando la Chiesa di Aroden lanciò la Prima Crociata Mendeviana nel 4622 AR, Choaz chiese all'Ordine un supporto per la missione. I suoi superiori accettarono, ma permisero soltanto a lui di aderire, permettendogli comunque di aggregare altri alla sua causa. Choaz seguì la Strada del Crociato fino al Mendev per combattere contro il caos. Per circa 20 anni si scontrò con le orde demoniache che infestavano le terre di Sarkoris. Nelle sue battaglie ebbe uno strano assortimento di compagni: Miron Vagaul, un nano seguace di Torag; Cilquen Odalevvi, uno studioso devoto al culto di Irori; Addis Bavosso, un sacerdote di Abadar di Brevoy; Tevtavallis il Raccontastorie, un chierico di Asmode; Renrallie Dinyar-Stareye, una invocatrice sarkoriana e – più tardi – sua moglie.

Contro le orde demoniache, questi strani elleati impararono a comprendere i punti comuni delle loro fedi e sotto la guida di Choaz, adottarono la disciplina e la strategia tipica dei Cavalieri Infernali. Nei rari momenti di calma i discorsi teologici erano comuni e fu durante uno di questi dibattiti che un guanto d'arme divenne la prima rappresentazione visiva della basilare unità tra le cinque forze della legge.

Col tempo, una volta tornato nel Cheliax, Choaz lottò affinchè il nuovo ordine venisse riconosciuto dalla società e dagli altri cavalieri. Nonostante i dubbi e gli ostacoli, il suo sogno si potè dire compiuto quando fu finalmente eretta la Cittadella Dinyar nelle montagne Aspodell.

Motto "Rettitudine nell'Obbedienza"
Fortezza Citadella Dinyar, Montagne Aspodell, Isger
Leader Littore Resarc Ountor
Armigero Regan Vashan
Simbolo Una stella di ferro a cinque punte che gira su se' stessa
Armatura Breastplate con decorazioni a forma di artiglio, elmo e avambracci indossati sopra vesti grigie
 
Arma Morningstar
Mortificazione Flagellazione con una frusta a 5 code

Hellknights - Order of the Godclaw

Vendetta Infernale Dau_d